MICROCIRCOLAZIONE

Ci sono piante amiche del nostro corpo che ci aiutano a migliorare la microcircolazione e ad avere un notevole giovamento per tutto il nostro corpo ed in particolare alle gambe.

Centella Asiatica: riduce il senso di pesantezza alle gambe, il gonfiore alle caviglie, il prurito e i crampi notturni. Ha il pregio di stimolare la produzione di collagene, rendendo vene e capillari più resistenti ed elastici.

Ginkgo Biloba: dalle sue foglie si ottiene un estratto, indicato per il mantenimento della tonicità capillare, per favorire a livello cutaneo la microcircolazione e, quindi, combattere i sintomi dell’insufficienza venosa.

Ippocastano: ha proprietà astringenti e antinfiammatorie, aumenta il tono, la resistenza e l’elasticità dei capillari, riducendone la permeabilità in eccesso e mantenendo in condizioni ottimali il tessuto connettivo sottocutaneo grazie all’Escina che si estrae dai semi ed  è formidabile nella stagione calda.

Vite Rossa: perfetto per rafforzare le pareti delle vene e, di conseguenza, contrastare il gonfiore e la sensazione di pesantezza.

Mirtillo Nero: capace di contrastare la fragilità e l’eccessiva permeabilità dei vasi sanguigni, grazie agli antocianosidi, contenuti nelle sue bacche.

Rusco: da cui si ricava la ruscogenina, un flavonoide naturale in grado di migliorare la funzione capillare e di ridurre la permeabilità anomala.

Achillea: ha proprietà astringenti, antinfiammatorie ed emostatiche. Il suo impiego è indicato in caso di ragadi anali, emorroidi,varici, flebiti, ulcere varicose, disturbi della circolazione e fragilità capillare.

Meliloto: svolge un’azione vasoprotettiva sulle pareti delle vene è indicata nel trattamento dell’insufficienza venosa e linfatica, in presenza di edemi e gonfiori agli arti inferiori, ritenzione idrica, vene varicose, flebiti, gambe pesanti, emorroidi e cellulite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.